Tenuta dei fiori

Italia | Piemonte

Alla Tenuta dei Fiori, una cascina nella campagna di Calosso, comune dell’astigiano tra Monferrato e Langhe, Valter Bosticardo coltiva cinque ettari di vigna, seguendoli direttamente in tutto il ciclo produttivo. Tra i filari che circondano tutta l’azienda – che è anche un agriturismo – si trovano vigne storiche di Barbera di oltre 80 anni (l’impianto è del 1933, e dà il nome ad uno dei vini aziendali, il Rusticardi 1933), e poi appezzamenti dedicati a Moscato, Cabernet Sauvignon, Chardonnay.

Bosticardo vinifica anche un raro vitigno autoctono, che grazie alla sua azione è stato salvato dall’oblio e reimpiantato: si chiama Gambarossa, ed è conosciuto anche come Gamba di Pernice. All’inizio degli anni Ottanta Valter, che è enologo, ha recuperato delle viti in diverse zone di Calosso, e dopo attenta selezione massale le ha riprodotte, nell’ambito di un lavoro di ricerca portato avanti per una dozzina di anni con l’Università di Torino, arrivando quindi a produrre un vino utilizzando Gambarossa in purezza. Nel 2011 grazie all’impegno di Tenuta dei Fiori è nata una nuova DOC, col nome di Calosso, che prevede l’uso almeno del 90% del vitigno ritrovato e la produzione su appena tre comuni (Calosso,
Costigliole d’Asti e Castagnole delle Lanze).

Le etichette

Glu Glu Wine Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti