Piero Carta

Italia | Sardegna

Piero Carta coltiva una vigna di un ettaro e mezzo a Magomadas, a pochi chilometri da Bosa, nel Nordovest della Sardegna. Produce un’unica etichetta, il Filet, un vino bianco da uve Malvasia di Sardegna, clone bosano, secondo il metodo ossidativo.

L’azienda è nata nel settembre del 2018, ma la vigna ha una storia più che trentennale. A lavorare la terra era Paolo, padre di Piero, bosano Doc trapiantato a Cagliari. Il figlio adolescente era costretto a seguirlo, e il rapporto tra il giovane e la terra era conflittuale. Piero riprese a frequentare la vigna quando il padre, per motivi di salute, non potè più farlo. Quello che all’inizio era quasi un dovere, divenne presto passione e l’idea di farne un mestiere.

La laurea in Economia e una tesi sul “turismo esperienziale e rivalorizzazione del territorio” hanno guidato il vignaiolo, che ha voluto creare una piccola azienda nel rispetto della tradizione, del terroir e della
natura. Piero Carta oggi fa tutto da solo, usando solo rame e zolfo in vigna, e senza aggiungere niente in cantina. Vinifica presso Sa Defenza.

Il nome Filet è quello di un ricamo fatto a telaio tipico di Bosa, una tradizione portata avanti dalle donne che ricamavano per le strade, tra le quali c’era anche la nonna di Piero. Il nonno, invece, era un contadino, e produceva Malvasia.

Le etichette

Glu Glu Wine Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti