Cascina Val Liberata

Italia | Piemonte

Cascina Val Liberata è un azienda agricola biologica a conduzione biodinamica, nata nel 2014 a Villamiroglio, sulle colline del Basso Monferrato, in Piemonte. La cascina di Deirdre O’Brien e Maurizio Caffer si trova in una valle isolata, tra prati e boschi, dov’è assente l’agricoltura convenzionale. I terreni di proprietà sono pari a circa 10 ettari, di cui 3,5 dedicati al vigneto. Tre le altre colture ci sono le orticole, le noci, i prati. Le vigne si trovano a Villamiroglio e a Odalengo Grande (un comune limitrofo). Si coltivano Slarina (1,5 ettari), Nebbiolo (1,5 ettari) e Grignolino (0.5 ettari). I filari sono a controspalliera/giropoggio, per ridurre al minimo il rischio idrogeologico. In vigna si usano i preparati biodinamici per migliorare la vitalità del suolo e decotti vegetali per ridurre le quantità di rame. In autunno si semina il sovescio, mentre a primavera avviene un compostaggio di superficie per aumentare la fertilita del suolo.

La Slarina è una varietà antica del Piemonte, specialmente coltivata nel Monferrato alessandrino e conosciuta anche come “Cenerina”. Abbandonata nella prima parte del Novecento, a causa di una resa produttiva bassa, è stata inserita nel Registro Nazionale delle Varietà di Vite solo nel 2007 grazie al lavoro di ricerca del CNR e della facoltà Agraria dell’Università di Torino. Cascina Val Liberata ha piantato nel 2014 la prima vigna di Slarina, dopo che Deirdre e Maurizio erano rimasti affascinati dalla forte personalità e finezza dell’uva vinificata in purezza, credendo nelle potenzialità di questo vitigno dimenticato.

Le etichette

Glu Glu Wine Srl | Corso Giacomo Matteotti, 42 | 10121 Torino (To) | P.Iva e C.F. 11523800016

Cookie - Privacy Crediti